I nostri principi e i nostri metodi

Come opera l'Asociația Il Giocattolo?

 

Non abbiamo praticamente spese di struttura perché ogni operatore volontario si paga viaggio, vitto e alloggio. Le uniche spese formalmente di struttura sono i compensi per la gestione contabile e della sede di Anina che però funziona anche per l'attività sociale pura (riscaldamento e luce). Quindi ogni denaro è usato per le attività.  Ci sosteniamo con l'impegno materiale dei fondatori e con l'aiuto economico degli associati e simpatizzanti.

2° Cerchiamo di dare ai bambini/ragazzi una base per costruire il proprio futuro, nella convinzione che tutti abbiano un talento da valorizzare e spetti a noi adulti indirizzare i giovani. Quindi, con le varie attività (di cui qui vedete esempi), cerchiamo di fornire basi, princìpi e regole (la vita è fatta anche di regole). In particolare vogliamo insegnare che esistono dei diritti civili ma anche dei doveri. 
Siamo consapevoli che dare a un bambino la possibilità di costruirsi la vita vuol dire anche contribuire a migliorare il mondo e quindi anche il nostro stesso futuro.

Evitiamo pura beneficenza ma, agli adulti, diamo lavoro in modo da ottenere:

   - la soddisfazione del guadagno del proprio impegno;

   - l'insegnamento di un mestiere (non poche persone che hanno lavorato all'intervento Bradet ora fanno i muratori avendo imparato le prime basi con noi);

   - la costruzione/ristrutturazione di edifici e ambienti utili a tutta la comunità (scuola, asilo, sale, ecc...).

Cerchiamo quindi di diffondere l'idea di una fratellanza umana che superi confini e barriere. Siamo italiani e aiutiamo rumeni perché l'Europa è un "fazzoletto nel mondo" e i giovani rumeni saranno anch'essi i nuovi europei.