Lavoratori rumeni che sono ritornati a casa
Si calcola che 250.000 lavoratori romeni siano ritornati in Romania, provenendo da tutta Europa, a causa dell’epidemia di Covid-19

Il fenomeno sta creando problemi per la reazione della gente che li ha considerati portatori di virus. Si tratta essenzialmente di persone che non hanno attività in patria e difficilmente riescono a reinserirsi.
Ancor più grave è il problema per le persone di etnia rom a causa della discriminazione.

Fonte: internazionale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *